Manifestazione a Madrid: decine di migliaia di persone protestano contro Sánchez

Dal: 21/01/2023 19:45

Almeno 30.000 persone hanno manifestato a Madrid contro la riforma della giustizia penale del primo ministro Sanchez. Tra l’altro, accusano il suo governo di minoranza di sinistra di aver stretto alleanze con i separatisti in Catalogna.

Decine di migliaia di persone sono scese in piazza a Madrid contro il governo del primo ministro socialista Pedro Sánchez. Secondo il governo spagnolo, circa 30.000 persone si sono radunate nella centrale piazza Cibeles. Gli organizzatori hanno parlato di 700.000 partecipanti.

Diversi gruppi di destra avevano chiesto le proteste, sostenuti dal partito di estrema destra Vox, dal partito conservatore PP e dal partito di centrodestra Ciudadanos. I manifestanti hanno sventolato bandiere spagnole e hanno invitato Sánchez a dimettersi. Alcuni hanno mostrato striscioni con una foto del leader socialista e lo hanno definito un “traditore”.

Indignazione per la riforma della giustizia penale

Il motivo della protesta era una controversa riforma del diritto penale. A dicembre, dopo accesi dibattiti, il parlamento spagnolo ha abolito il reato di sommossa sostituendolo con il reato di disturbo dell’ordine pubblico. Ciò prevede sanzioni meno severe. Gli oratori hanno accusato il governo di formare alleanze con i separatisti in Catalogna e in altre regioni.

Secondo la vecchia legge, nove leader separatisti catalani sono stati condannati per il loro ruolo nel fallito referendum sull’indipendenza del 2017. Anche la grazia per i separatisti imprigionati lo scorso anno ha incontrato aspre critiche. Sánchez voleva consentire nuovi negoziati tra il governo centrale e loro.

I conservatori sono anche arrabbiati per una legge sulla violenza sessuale che ha aumentato le pene per lo stupro ma ha ridotto le pene per altri reati sessuali.

READ
Il rapporto dei servizi segreti rivela: la Russia deve acquistare munizioni in Corea del Nord

Sono in corso diverse elezioni

Il capo di Vox Santiago Abascal ha descritto il gabinetto di Sanchez come “il peggior governo della storia”. Hai “diviso gli spagnoli e rilasciato stupratori e golpisti”. In vista delle restrizioni di contatto legate alla pandemia, ha spiegato che il governo aveva ignorato la costituzione e imprigionato innumerevoli spagnoli. Il leader del PP Alberto Núñez Feijóo non ha preso parte alla manifestazione, ma ha invitato i membri del suo partito a prendervi parte. Dalla sua elezione a leader del partito lo scorso aprile, Núñez Feijóo ha cercato di spostare il partito al centro.

In una manifestazione socialista a Valladolid, a 200 chilometri di distanza, Sánchez ha dichiarato che i manifestanti di Madrid rappresentavano una Spagna unilaterale e quindi discriminatoria.

Le elezioni parlamentari sono previste in Spagna alla fine dell’anno. Secondo recenti sondaggi, il PP otterrebbe il maggior numero di voti, ma dovrebbe formare una coalizione con Vox per una maggioranza di governo. A maggio sono previste anche le elezioni regionali e locali. Il governo del socialista Sánchez non ha una propria maggioranza parlamentare. Pertanto, per importanti…

Source link