Usura delle razioni militari: convocato il ministro della Difesa ucraino

usura nelle razioni militari
Convocato il ministro della Difesa ucraino

Due politici fanno notizia a Kiev: il ministro della Difesa Resnikov deve giustificare prezzi eccessivi al momento dell’acquisto per le truppe. Un viceministro viene arrestato. La lotta risoluta alla corruzione è una delle condizioni per l’adesione dell’Ucraina all’UE.

Secondo le informazioni ufficiali, il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov parlerà davanti al parlamento di Kiev di rapporti sugli acquisti di cibo troppo cari per l’esercito. Reznikov è stato invitato a un’audizione, ha detto all’emittente nazionale Suspilne Media il vicepresidente del Comitato Rada per la sicurezza nazionale, la difesa e l’intelligence Marjana Besugla. Inoltre, la Corte dei Conti esaminerà da vicino il Ministero della Difesa.

In precedenza, i resoconti dei media a Kiev hanno suscitato scalpore secondo cui il ministero della Difesa stava acquistando cibo per nutrire i suoi soldati a prezzi fino a tre volte superiori ai prezzi al dettaglio nei negozi. Il contratto da 13 miliardi di grivna (ben 300 milioni di euro) si dice riguardi il nutrimento dei soldati al fronte, ma nelle retrovie.

Eventi simili nell’esercito russo

L’Ucraina ha ottenuto lo status di candidato all’UE a giugno, quattro mesi dopo che la Russia ha lanciato una guerra di aggressione contro il paese. Le condizioni per l’adesione comprendono lo stato di diritto e progressi nella lotta alla corruzione, dove l’Ucraina, nonostante i numerosi sforzi compiuti negli ultimi anni, si colloca ancora all’ultimo posto della classifica mondiale.

Notevole: alcuni anni fa, anche l’opposizione in Russia ha scoperto uno scandalo di corruzione che coinvolgeva il catering dei militari. Come si è scoperto, la maggior parte degli ordini è andata spontaneamente all’oligarca Yevgeny Prigozhin, noto anche come “il cuoco di Putin” a causa della sua vicinanza al capo del Cremlino Vladimir Putin. Le rivelazioni non ebbero effetto. Oggi, come capo dell’unità mercenaria Wagner, Prigozhin è uno dei pilastri più importanti della guerra di aggressione russa contro l’Ucraina e uno degli uomini più potenti di Mosca.

Corruzione per acquisto di gruppi elettrogeni: arrestato il viceministro

Allo stesso tempo, secondo i resoconti dei media, un viceministro è stato arrestato in Ucraina per aver accettato una tangente a sei cifre. “L’Ufficio nazionale anticorruzione ha perquisito la casa del vice ministro per lo sviluppo municipale, del territorio e delle infrastrutture Vasyl Losynsky e lo ha arrestato”, ha riferito il quotidiano Internet Ukrayinska Pravda. Il ministero ha già risposto alla segnalazione e licenziato l’alto funzionario.

Losynskyj è accusato di aver ricevuto una tangente di 400.000 euro per l’acquisto di generatori di elettricità. L’indagine è in corso da settembre, ha affermato. All’inizio di novembre, dopo un cambio al vertice dell’autorità, Losynskyj è stato anche ministro ad interim per un breve periodo prima di dover rassegnare le dimissioni al secondo grado. Il ministero ha dichiarato sulla sua pagina Facebook di sostenere pienamente le indagini. Losynskyj sarà rimosso dall’incarico. I documenti corrispondenti sono già a disposizione del vice primo ministro Olexandr Kubrakov.

Source link

READ
Commissione Ue: "La Germania salva a spese di altri Paesi"