Calcio: AS Roma vince la prima finale di campionato della conferenza contro il Feyenoord Rotterdam – Europa Conference League – Calcio

Nella prima finale della neonata Coppa dei Campioni a Tirana, in Albania, la Roma ha sconfitto mercoledì sera (25 maggio 2022) l’avversario olandese Feyenoord Rotterdam 1-0 (1-0). Nicolò Zaniolo (32°) ha segnato il gol del primo successo dell’Italia in Coppa dei Campioni in una competizione Uefa.

Il tecnico della Roma Jose Mourinho ha vinto il suo quinto titolo di Coppa dei Campioni dopo due Champions League, un’Europa League e una Coppa Uefa e ha pareggiato con il detentore del record Giovanni Trapattoni.

Partenza lenta da entrambe le squadre

Davanti a 22.000 spettatori, la Roma è partita, come previsto, in stile Mourinho: difensiva, in attesa. Il Feyenoord, altrimenti piuttosto turbolento, inizialmente si preoccupava di evitare errori. Quindi le possibilità nel primo round sono rimaste scarse.

Inoltre, i romani hanno dovuto fare i conti con una battuta d’arresto perché il play designer Henrikh Mkhitaryan ha dovuto essere sostituito dopo un buon quarto d’ora per un infortunio.

Zaniolo in campo per la Roma

Il vantaggio per l’AS è finalmente caduto dal nulla. Il difensore del Feyenoord Gernot Trauner ha realizzato un cross alto in area di rigore. Zaniolo ha reagito fulmineo da dietro, ha preso il pallone di petto e lo ha spinto oltre il portiere che è corso fuori per l’1-0.

Durante la pausa, l’allenatore del Feyenoord Arne Slot sembrava aver rilasciato il freno a mano. Il Rotterdam è tornato in campo con grande energia e coraggio. Ma per due volte il palo (47°, 50°) e il portiere Rui Patricio hanno tenuto il comando degli italiani in un inizio burrascoso del secondo round.

READ
Violenza nel calcio amatoriale: tre allenatori e supervisori attaccano l'arbitro

Il Feyenoord colpisce due volte l’alluminio

La squadra di Mourinho all’inizio è sembrata sorpresa e per quasi venti minuti è riuscita a stento a liberarsi dalla pressione di Rotterdam. Tuttavia, gli olandesi non hanno voluto segnare il gol del riscatto e l’AS ha gradualmente riguadagnato la stabilità difensiva.

Nel finale Lorenzo Pellegrini avrebbe potuto chiarire prima con un contropiede (85′). Alla fine, però, gli italiani hanno potuto celebrare un trionfo storico sotto due aspetti perché si trattava di una prima assoluta.

Come vincitrice, l’AS Roma si qualifica automaticamente per la prossima stagione in Europa League, che è la più alta in classe – gli italiani lo avevano già fatto in precedenza con il sesto posto in Serie A nazionale.


Fonte: db

Source link