Ulteriori rialzi dei tassi d’interesse in estate: i verbali della Fed danno una spinta ai mercati azionari statunitensi

Ulteriore balzo dei tassi d’interesse in estate
I verbali della Fed danno una spinta alle azioni statunitensi

Gli investitori rimangono cauti sulle azioni statunitensi in vista del tanto atteso rilascio degli ultimi verbali della Fed. Tuttavia, i dettagli degli ultimi incontri della banca centrale assicurano una forte ripresa a Wall Street.

In considerazione dell’elevata inflazione negli Stati Uniti, la Fed mostra un ampio sostegno per ulteriori ampi rialzi dei tassi di interesse in estate. Come si può vedere dal verbale della riunione di politica monetaria del 4 maggio, pubblicato mercoledì, tutti i watchdog monetari hanno sostenuto l’aumento di mezzo punto percentuale che era stato deciso. A Wall Street, le incidenze sono tornate positive dopo la buona notizia. L’indice principale Dow Jones industriale ha finito per aumentare dello 0,60 percento a 32.120,28 punti. Per il mercato ampio S&P 500 è salito dello 0,95 percento a 3978,73 punti. Quello ad alto contenuto tecnologico Nasdaq 100 è aumentato dell’1,48 percento a 11.943,93 punti.

Secondo le trascrizioni della Fed, la maggior parte dei partecipanti ha anche ritenuto che ulteriori mosse di tale entità in ciascuna delle riunioni di giugno e luglio sarebbero state “probabilmente appropriate”. Dopo il più grande balzo dei tassi di interesse degli ultimi 22 anni, il livello di politica monetaria è ora compreso tra lo 0,75 e l’1,00 per cento. Alla riunione, le autorità monetarie hanno convenuto che l’economia è molto forte e il mercato del lavoro è estremamente teso. Inoltre, l’inflazione è stata valutata elevata, con i rischi di un’accelerazione dell’inflazione addirittura “puntando al rialzo”. I problemi della catena di approvvigionamento globale, la guerra in Ucraina e il blocco della corona in Cina sono stati visti come possibili fattori trainanti.

Greggio WTI
Greggio WTI 110,92

del Dollarol’indice, che replica il tasso delle principali valute, è salito dello 0,6% a 102,31 punti. Ha raggiunto il massimo di 19 anni e mezzo circa due settimane fa e da allora è sceso di circa il 2,5%.

Nel frattempo, le preoccupazioni sull’offerta hanno spinto nuovamente i prezzi del petrolio al rialzo. La varietà americana WTI aumento del prezzo fino allo 0,3 percento a $ 110,07 al barile (159 litri). “Poco prima dell’inizio della stagione di guida estiva, le scorte di benzina negli Stati Uniti sono al livello più basso stagionale dal 2014”, ha affermato l’analista di Commerzbank Carsten Fritsch. Pertanto, il governo degli Stati Uniti starebbe considerando un divieto all’esportazione di prodotti petroliferi, che dovrebbe causare un ulteriore aumento dei prezzi nel resto del mondo. Nel caso dei metalli industriali, invece, i pessimisti erano in maggioranza. “Il negativo è tornato sui mercati poiché i dati economici alimentano le preoccupazioni sulla crescita”, hanno scritto gli analisti di ANZ Bank. Quello necessario per i cavi di alimentazione e le tubazioni dell’acqua rame poi ha ceduto l’uno per cento a $ 9.460 a tonnellata.

Nelle azioni di di Wendy Gli investitori si sono fatti coraggio e hanno aiutato la catena di fast food ad aumentare il prezzo di oltre il 10%, il più grande in un anno. Il miliardario e azionista principale Nelson Peltz afferma che sta valutando varie opzioni, tra cui un’acquisizione definitiva, una fusione e altre transazioni. Tuttavia, le azioni di Wendy sono costose rispetto al resto del settore, ha affermato l’analista Andrew Charles del gestore patrimoniale Cowen. Inoltre, l’azienda si trova in una forte concorrenza con il leader di mercato McDonald’s.

Anche i titoli di erano richiesti Nordstrom, che è cresciuto di oltre il 13 per cento grazie a obiettivi per l’intero anno più elevati. Il rivenditore di moda del marchio punta a un aumento delle vendite dal 6 all’8% anziché dal 5 al 7%. L’utile per azione sarà compreso tra $ 3,38 e $ 3,68 invece di $ 3,15 e $ 3,50. Nell’ultimo trimestre, i ricavi sono cresciuti sorprendentemente di quasi il 19% a 3,57 miliardi di dollari. A $ 0,01 per azione, la perdita è stata significativamente inferiore a quanto temuto. Le fashioniste ad alto reddito si riversano sempre più spesso nei negozi per fare scorta di vestiti per eventi o viaggi, ha commentato l’analista Stephanie Wissink della banca d’affari Jefferies. Si aspetta che continui ottimi risultati a Nordstrom per i prossimi trimestri.

Source link

READ
La guerra in Ucraina porta enormi perdite alla compagnia del gas Uniper