Presidente Usa in Corea del Sud – Biden aumenta le pressioni sul dittatore Kim – politica all’estero

A causa della minaccia rappresentata dal programma missilistico e nucleare della Corea del Nord, gli Stati Uniti e la Corea del Sud vogliono “ampliare la portata e la portata” delle loro manovre militari congiunte.

Sabato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden (79) e il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol (61) hanno dichiarato di aver accettato di avviare i colloqui. Questo vale anche per l’addestramento militare e l’istruzione superiore.

Testo in chiaro: “Intensificheremo le nostre manovre”, ha affermato Yoon in una conferenza stampa congiunta dopo le consultazioni con Biden.


Fianco a fianco contro la Corea del Nord: Corea del Sud e USA

Fianco a fianco contro la Corea del Nord: Corea del Sud e USAFoto: Evan Vucci/AP

L’annuncio potrebbe essere una provocazione per il dittatore nordcoreano Kim Jong-un (38). Pyongyang accusa i due Stati di preparare un attacco attraverso le loro manovre militari in Corea del Sud o in alto mare intorno alla penisola coreana.

Gli Stati Uniti e la Corea del Sud lo contestano: entrambi i partner vedono il programma missilistico e nucleare di Pyongyang come una grave minaccia. Le manovre sono considerate importanti affinché le forze armate dei due paesi possano collaborare il più agevolmente possibile in caso di emergenza.

Se richiesto, la “larghezza di banda completa”

Biden ha assicurato a Yoon che gli Stati Uniti restano impegnati a dispiegare “l’intera gamma” delle loro capacità militari per difendere la Corea del Sud, comprese armi nucleari, armi convenzionali e sistemi di difesa missilistica, se necessario.

L’intenzione alla base di questa strategia di deterrenza estesa è di dissuadere potenziali avversari, in questo caso la Corea del Nord, dall’attaccare. Il fatto è che ben 28.000 soldati americani sono di stanza in Corea del Sud.


Il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol (R) e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden tengono una conferenza stampa congiunta dopo il loro vertice al ministero della Difesa a Seoul

Il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol (R) e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden tengono una conferenza stampa congiunta dopo il loro vertice al ministero della Difesa a SeoulFoto: Evan Vucci/dpa

Biden aperto all’incontro con Kim

In vista del conflitto sul programma nucleare, però, Biden non ha fondamentalmente escluso un incontro con il dittatore nordcoreano.

Ciò dipenderebbe dal fatto che Kim fosse “onesto” e “serio”, ha detto Biden sabato quando un giornalista gli è stato chiesto se Biden fosse disposto a incontrare Kim senza precondizioni.

L’obiettivo è ancora “la completa denuclearizzazione della penisola coreana”, ha sottolineato Biden in conferenza stampa. Invece di “disarmo nucleare”, Usa e Corea del Sud e del Nord parlano di “denuclearizzazione”. Questo è un termine vago e scelto deliberatamente che lascia margine di manovra ai diplomatici nei negoziati.


Osservare da vicino la visita di Biden: Kim ei suoi uomini

Osservare da vicino la visita di Biden: Kim ei suoi uominiFoto: /AP

Il predecessore di Biden, Donald Trump, ha incontrato Kim tre volte tra giugno 2018 e giugno 2019 per convincere la Corea del Nord a disarmarsi. Alla fine, i negoziati sono falliti.

Secondo gli esperti, Pyongyang sta portando avanti i suoi programmi di missili e armi. La Corea del Nord ha testato più volte quest’anno missili in grado di trasportare una testata nucleare.

Anche la Corea del Sud e gli Stati Uniti temono che Pyongyang possa condurre un nuovo test missilistico o addirittura nucleare durante il viaggio di Biden in Asia. (La Corea del Nord ha testato l’ultima volta un’arma nucleare nel settembre 2017.)


La Corea del Nord è attualmente colpita da un'ondata di corona

La Corea del Nord è attualmente colpita da un’ondata di coronaFoto: -/dpa


Kim Jong-un ha isolato città e province

Kim Jong-un ha isolato città e provinceFoto: /AP

Biden offre la consegna del vaccino a Kim

Essendo uno degli ultimi paesi al mondo, la Corea del Nord, che è in gran parte isolata a livello internazionale, ha confermato ufficialmente la scorsa settimana che c’è stato un focolaio di corona.

Biden ha affermato che gli Stati Uniti potrebbero consegnare rapidamente vaccini alla Corea del Nord. “Siamo pronti a farlo immediatamente.” Gli Stati Uniti avevano già offerto aiuto, ma la Corea del Nord non aveva risposto, ha detto Biden.

I media statali in…

Source link

READ
Autorità sanitarie molestate: i dipendenti di Trump volevano abbellire i rapporti sulla corona