Guerra in Ucraina: la Russia vuole costruire 50 super missili nucleari

Questi missili minaccerebbero il mondo intero!

Russia ne vuole circa 50 nuovi entro la fine dell’autunno Supermissili di tipo Sarmat mettere in servizio. Lo ha annunciato domenica il capo dell’agenzia spaziale Dmitri Rogozin (58).

Le prime unità dei missili intercontinentali saranno di stanza nella regione siberiana di Krasnoyarsk. Il capoluogo della regione con lo stesso nome dovrebbe essere noto per colpire in particolare i fan: è lì che è diventata cantante Helene Fischer (37) Nato.

Alla fine di aprile, la Russia ha effettuato un lancio di prova con un Sarmat (nome in codice NATO: SS-X-30 Satan 2) presso lo spazioporto di Plessetzk, nel nord della Russia.

Il missile ha una portata di 18.000 chilometri e può essere equipaggiato con testate nucleari. Ciò significa che la Russia può usarlo per attaccare sia il polo nord che il polo sud e raggiungere obiettivi in ​​tutto il mondo.


Il missile nucleare russo: Sarmat RS-28 o

Sullo sfondo della guerra contro l’Ucraina, il dittatore Vladimir Putin (69) ha usato il lancio di un missile ad aprile per minacciare l’Occidente.

Il tiranno del Cremlino disse all’epoca che per molto tempo non ci sarebbe stato nulla al mondo che potesse essere paragonato al razzo. Il sistema d’arma ha “le migliori proprietà tattiche e tecniche ed è in grado di superare tutti i moderni mezzi di difesa missilistica”, ha affermato Putin.

“Questa è un’arma davvero unica che aumenterà il potenziale di combattimento delle nostre forze armate e proteggerà in modo affidabile la sicurezza della Russia dalle minacce esterne.” Il missile dovrebbe “far riflettere due volte i nemici del Cremlino”, ha detto Putin.

READ
Il governo italiano manda segnali a destra

Secondo il ministero della Difesa russo, il missile rafforzerà enormemente il potenziale nucleare della Russia. Nessun razzo precedentemente noto può raggiungere obiettivi a una distanza come questo, ha affermato durante il test del razzo.

“La guerra di Putin” – Gli utenti dell’app possono iscriversi alla nuova newsletter qui!

Source link