Aumento degli attacchi a est: la notte a colpo d’occhio

L’Ucraina riporta di nuovo vittime civili

Almeno otto persone sono state uccise dai bombardamenti russi domenica, secondo fonti ucraine. Almeno sette persone sono state uccise e otto ferite nella regione dell’Ucraina orientale di Donetsk. In un attacco missilistico su Malyn a nord-ovest di Kiev almeno una persona è stata uccisa. Durante la notte ci sono stati raid aerei e attacchi a Kiev, Kharkiv, Avdiivka e in altre città e regioni ucraine.

L’ucraino Militare ha riferito domenica che undici attacchi da parte delle truppe russe nell’est del Ucraina. Più di 200 veicoli militari russi e tre aerei sono stati distrutti durante la settimana. Secondo il ministero dell’Interno, un ponte di barche russo sul fiume Siwerskyi Donets nell’Ucraina orientale è stato nuovamente danneggiato.

Il consigliere di Putin: la Russia pronta al negoziato

Russia è pronto a riprendere i colloqui con Kiev, secondo un consigliere di Putin. Tuttavia, vede l’Ucraina sotto pressione, ha detto Vladimir Medinski domenica sera alla televisione di stato bielorussa.

Medinsky, inoltre, non ha escluso un incontro tra Putin e Zelenskyy. Ma questo richiede una “seria preparazione”, come i documenti che i presidenti possono poi firmare. Inizialmente non c’è stata alcuna reazione alle dichiarazioni della parte ucraina. Martedì l’Ucraina ha sospeso i negoziati per porre fine alla guerra.

Un soldato filo-russo a Mariupol: Mosca vuole riprendere i negoziati con Kiev?
Un soldato filo-russo a Mariupol: Mosca vuole riprendere i negoziati con Kiev? (Fonte: immagini Alexander Ermochenko/Reuters)

UNHCR: Più di 100 milioni di persone sfollate a causa della violenza

La guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina e altri conflitti mortali hanno spinto il numero di persone sfollate a causa della violenza in tutto il mondo a oltre 100 milioni per la prima volta mai registrata. Lo ha annunciato lunedì l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) a Ginevra.

“Cento milioni è un numero clamoroso, che fa riflettere e allo stesso tempo allarma. È un record che non avrebbe mai dovuto essere”, ha affermato l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Filippo Grandi.

Kiesewetter accusa Scholz di giocare per tempo quando si tratta di consegne di armi

Il politico della Cdu Kiesewetter ha denunciato il corso del governo nella consegna di armi pesanti all’Ucraina. Ha accusato il cancelliere Scholz di esitazione e di una partita sul tempo domenica sera. Il leader della CDU Friedrich Merz aveva precedentemente criticato il governo. Kiesewetter ha detto domenica sera su “Anne Will”: “L’industria tedesca ha chiarito il 28 febbraio che potevano addestrare molto rapidamente circa 100 leopardi e circa 100 martore”.

Ad oggi, però, non c’è stato alcun ordine. Alla domanda sul perché, Kiesewetter ha detto: “Temo che il Cancelliere non voglia che l’Ucraina vinca questa guerra. Vince nel senso che le truppe russe vengono cacciate dal paese”. Leggi di più qui.

Bushman preoccupato per i prigionieri di guerra di Mariupol

Il ministro federale della Giustizia Marco Buschmann ha espresso preoccupazione per i prigionieri di guerra a Mariupol. “Le massicce violazioni del diritto internazionale da parte della Russia sono del tutto inaccettabili – ma ci riempiono anche di grande preoccupazione per quanto riguarda la popolazione ucraina e i soldati che ora sono stati fatti prigionieri”, ha affermato il politico dell’FDP al “Rheinische Post” (lunedì) .

Source link

READ
guerra | Sieverdonetsk: fumo sopra l'impianto chimico - avviso di acido