Farmaci e vaccini contro il virus in sintesi

Un altro virus sta causando disordini internazionali. Questa volta è il virus del vaiolo delle scimmie. Finora, l’agente patogeno si è diffuso principalmente nell’Africa occidentale e centrale, ma ora appare contemporaneamente in diversi paesi del mondo. Belgio, Francia, Italia, Portogallo, Spagna, Svezia, Gran Bretagna, Canada, Stati Uniti, Australia: tutti segnalano infezioni con il virus. I primi casi sono noti anche in Germania.

Leggi di più dopo l’annuncio

Leggi di più dopo l’annuncio

Le infezioni da vaiolo delle scimmie di solito si presentano con sintomi come febbre, mal di testa, dolori muscolari e alla schiena e linfonodi ingrossati. Tipiche sono anche le lesioni cutanee che iniziano sul viso, sulle mani e sugli avambracci e poi si diffondono su tutto il corpo. Questo inizialmente crea delle macchie sulla pelle, che si sviluppano in noduli e poi in vesciche purulente.

I sintomi di solito scompaiono dopo diverse settimane. Tuttavia, sono possibili anche malattie gravi, soprattutto nei giovani e nei soggetti immunocompromessi. Qual è il modo migliore per proteggersi dal vaiolo delle scimmie? Quali vaccini e farmaci ci sono per la malattia? E quanto bene una precedente vaccinazione contro il vaiolo protegge dal virus del vaiolo delle scimmie? Ecco le risposte:

Leggi di più dopo l’annuncio

Leggi di più dopo l’annuncio

Sono stato infettato dal virus del vaiolo delle scimmie e ho sintomi. Cosa bisogna fare adesso?

I sintomi che indicano un’infezione con il virus del vaiolo delle scimmie dovrebbero essere chiariti da un medico. I più evidenti sono i cambiamenti della pelle, che possono assomigliare a questo:

L'immagine fornita dall'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) mostra lesioni cutanee in pazienti con diagnosi di vaiolo delle scimmie.

L’immagine fornita dall’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) mostra lesioni cutanee in pazienti con diagnosi di vaiolo delle scimmie.

READ
Tre modi in cui i nostri polmoni sono danneggiati a lungo termine

Poiché le autorità hanno recentemente ritenuto che ci fosse una catena di infezione sessuale da uomini che avevano lo stesso sesso, il Robert Koch Institute (RKI) consiglia a questo gruppo di “cercare assistenza medica immediata” in caso di alterazioni della pelle. In caso di infezione dal virus del vaiolo delle scimmie, evitare il contatto fisico ravvicinato con gli altri e osservare l’igiene.

In che modo il vaccino contro il vaiolo protegge dal vaiolo delle scimmie?

Nel 1980, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dichiarò che l’agente eziologico del vaiolo, il virus variola, sarebbe stato eradicato in tutto il mondo. La massiccia campagna di vaccinazione che lo aveva reso possibile è stata quindi interrotta. La protezione immunitaria nella popolazione è diminuita in modo significativo da allora: i ricercatori britannici hanno scritto in a Studio pubblicato a luglio 2020 sulla rivista “Vaccine”.che circa il 70 per cento della popolazione mondiale non è più protetto contro il vaiolo.

Leggi di più dopo l’annuncio

Leggi di più dopo l’annuncio

La diminuzione dell’immunità della popolazione al virus variola potrebbe svolgere un ruolo nell’attuale epidemia di vaiolo delle scimmie, ha twittato Leif Erik Sander, Direttore della Clinica per le Malattie Infettive della Berlin Charité. Il virus variola e il virus del vaiolo delle scimmie sono strettamente correlati. Una precedente vaccinazione contro il vaiolo protegge quindi da entrambi i patogeni. Diversi studi osservazionali hanno scoperto che la vaccinazione contro il vaiolo è efficace per circa l’85% nella prevenzione del vaiolo delle scimmie, scrive l’agenzia OMS.

Se il declino dell’immunità sta effettivamente contribuendo allo sviluppo del vaiolo delle scimmie, le vaccinazioni di richiamo potrebbero aiutare a frenare la diffusione del virus. In Gran Bretagna sono già in corso le cosiddette vaccinazioni ad anello. Ciò significa che alle persone di contatto di tutte le persone infette dal vaiolo delle scimmie viene offerta una vaccinazione. C’è un problema con questo, tuttavia, ed è il vaccino.

READ
Le vaccinazioni sulla pelle potrebbero essere efficaci

Quali vaccini possono essere usati contro il vaiolo delle scimmie?

Le prime vaccinazioni contro il vaiolo utilizzavano vaccini vivi contenenti virus del vaiolo riproducibili. Lesioni cutanee, le cicatrici caratteristiche della vaccinazione contro il vaiolo, quindi solitamente formate nel sito della puntura. Questi vaccini non sono più disponibili. Allo stesso modo, non esiste un vaccino specificamente approvato contro il vaiolo delle scimmie.

L’unico vaccino approvato contro il vaiolo nell’UE è Imvanex. Un vaccino vivo che contiene un virus del vaiolo geneticamente modificato, Modified Vaccinia Virus Ankara (MVA). Il virus del vaccino è modificato in modo tale da non poter né scatenare la malattia né moltiplicarsi nel corpo umano. Secondo il produttore danese Bavarian Nordic A/S, il vaccino è approvato solo in Europa per immunizzare gli adulti contro il vaiolo, “ma è stato precedentemente reso disponibile per l’uso off-label nei casi di vaiolo delle scimmie”.

Leggi di più dopo l’annuncio

Leggi di più dopo l’annuncio

In Canada e negli Stati Uniti, il vaccino può essere utilizzato sia contro il vaiolo che contro il vaiolo delle scimmie. Per uno…

Source link