Dove la Cina potrebbe attaccare come la Russia

BCon il bel tempo, Matsu può essere visto dalle draghe cinesi che raschiano la sabbia dal fondo del mare per l’industria edile. È redditizio, ma è più di questo: le navi fanno parte della guerra psicologica che la Cina sta cercando di usare per logorare Taiwan. Questo è particolarmente facile a Matsu perché l’arcipelago taiwanese si trova a soli nove chilometri dalla costa cinese. La sua capitale Taipei, invece, dista 170 chilometri, tanto che è difficile arrivarci anche quando il tempo è brutto.

Friederike Boge

Corrispondente politico per Cina, Corea del Nord e Mongolia.

Le draghe spesso penetrano nella zona di esclusione di sei chilometri che il governo taiwanese ha dichiarato intorno a Matsu. La Guardia Costiera è quindi costretta a sfrattarli. Nel 2020 questo è successo quasi 4000 volte. Questo consuma le risorse e ti dà sui nervi. A volte le navi cinesi danneggiano anche un cavo sottomarino. Allora Internet e il telefono fallirebbero sulle isole Matsu e la vulnerabilità dell’arcipelago diventerebbe particolarmente visibile. Un aereo civile cinese è recentemente entrato nello spazio aereo di Matsu senza identificarsi. A Taipei si ritiene che anche la Cina volesse testare la reazione di Taiwan.

Alcuni tracciano parallelismi con l’Ucraina orientale

Durante la Guerra Fredda, Matsu fu un importante avamposto militare per Taiwan e i suoi alleati americani. Ma la maggior parte dei 30.000 soldati una volta sono stati ritirati da tempo. Dall’inizio della guerra di aggressione russa in Ucraina, l’arcipelago è tornato al centro dell’attenzione degli strateghi militari americani. “Matsu potrebbe diventare un Donetsk taiwanese?” chiedono in e-mail preoccupate alle loro controparti taiwanesi. Un blocco da parte di Matsu è uno degli scenari comuni che si svolgono nei think tank americani. L’obiettivo sarebbe quindi quello di esercitare pressioni sul governo Taipeh costringerli a negoziare per l’unione con la Cina.

READ
Guerra in Ucraina nel live ticker: +++ 23:50 Mosca annuncia le prove del bombardamento ucraino delle centrali nucleari +++

Molti osservatori taiwanesi pensano che sia improbabile. “Sarebbe così stupido”, afferma l’esperto militare Alexander Huang dell’Università di Tamkang. “La Cina sa che una volta iniziata la guerra, non può fermarla. Altrimenti Taiwan diventerebbe indipendente”. Per decenni, uno degli obiettivi principali dell’esercito cinese è stato quello di impedire una simile dichiarazione di indipendenza. Il presidente americano ha giusto Joe Biden Taiwan si è impegnato a difenderlo in caso di attacco cinese.

Soldati taiwanesi stanno sul ponte di un traghetto al largo delle isole Matsu.


Soldati taiwanesi stanno sul ponte di un traghetto al largo delle isole Matsu.
:


Immagine: Reuters


Alexander Huang dirige il dipartimento internazionale del National People’s Party (KMT), il principale partito di opposizione di Taiwan. In questa veste, aggiunge sarcasticamente che la Cina non può esercitare pressioni sul Partito Democratico Progressista (DPP) al governo con Matsu. “Il DPP direbbe ‘vacci piano, appartiene alla provincia del Fujian'”. In tal modo, allude alla storia di Matsu e all’immagine di sé dei suoi residenti. Luogo inesistente…

Source link